Podio rosa per la prima tappa del Concorso “Cento anni di qualità Filicori Zecchini”

Il caffè più buono è quello rosa? Questa potrebbe essere la conclusione al termine della prima tappa del concorso nazionale “Cento anni di qualità Filicori Zecchini”, disputatasi lo scorso 9 maggio al Centro Congressi SGR di Rimini.

Ad occupare il vertice della classifica della manifestazione, organizzata per festeggiare il nostro primo secolo di attività, sono state infatti tre bariste: Giada Moranti, Alessia Luccarini e Sarah Forlani.

Le tre hanno saputo presentare al giudice tecnico e ai due giudici sensoriali, le migliori preparazioni di caffè, e muoversi al meglio tra tazze, tazzine, macchine per espresso di ultima generazione “Faema E71”, macina caffè on demand “Faema Groundbreaker” e macinadosatore “Faema MC99”. Soprattutto, esaltare ed interpretare ottimamente, grazie alla loro capacità tecnica e di preparazione, miscele e caffè “Filicori Zecchini”. 

Un risultato certificato in modo unanime dai tre giudici, il pasticcere bolognese Francesco Elmi, da Helena Oliviero, Campionessa italiana di Cup Tasting nel 2018 e Matteo Beluffi, Campione Italiano di Latte Art nel 2017. “Per noi è un’iniziativa importante. Sottolinea non solo la nostra storia ma anche e soprattutto la crescita costante del nostro brand”, ha spiegato al termine dell’evento Luigi Zecchini con Costanza e Luca Filicori, rappresentanti della terza generazione delle famiglie da sempre al timone dell’azienda bolognese.

“Siamo stati tra i primi a investire sulla formazione professionale dei baristi. Manteniamo alti standard qualitativi del prodotto che deve essere preparato e offerto ai consumatori in modo impeccabile – ha concluso Luigi Zecchini– nelle aule dei ‘Laboratori dell’Espresso’ di Bologna, Milano e New York, i nostri clienti seguono costantemente i corsi dei migliori baristi professionisti e in questi anni abbiamo già formato più di 10mila operatori e clienti”.

2019-05-15T13:31:01+02:0015 Maggio 2019|