Filicori Zecchini e AMPI premiano Rita Busalacchi, Pasticcere Emergente 2018

In occasione del XXIV Simposio pubblico di AMPI (Accademia Maestri Pasticceri Italiani), svoltosi a Bologna dal 21 al 23 ottobre per festeggiare i 25 anni dell’Accademia, Filicori Zecchini e AMPI hanno conferito il riconoscimento di Pasticcere Emergente 2018 a Rita Busalacchi.

L’Associazione, fondata nel 1993 da Iginio Massari, che riunisce i migliori professionisti della pasticceria italiana, si è ritrovata a Bologna per l’annuale Simposio Pubblico.

Il tema della manifestazione “Italianità fra tradizione ed innovazione”, ha permesso ai Maestri AMPI di dedicare i loro dolci alla tradizione e al territorio di provenienza. “La pasticceria italiana gode di un valore intrinseco enorme che deriva dalla ricchezza di tradizioni e conoscenza che il nostro popolo vanta e mantiene. L’italianità è un merito e ogni accademico la dimostra quotidianamente”, ha sottolineato il Presidente Gino Fabbri.

Tre giorni, l’ultimo dei quali aperto al pubblico, di degustazioni, incontri e visite alle pasticcerie bolognesi di alcuni accademici AMPI: la pasticceria Regina di Quadri di Francesco Elmi, il Caffè Zanarini di Marco Antoniazzi e la Pasticceria Gino Fabbri Pasticcere.

La giornata di martedì 23 ottobre, aperta a tutti, è stata dedicata ai percorsi sensoriali e alle premiazioni, che si sono svolte presso il Teatro EuropAuditorium, sulle note di Federico Poggipollini, chitarrista di Ligabue, e presentate da Irene Colombo. In una sala gremita di gente è avvenuta la consegna delle ambite Medaglie d’oro AMPI. 

Sul palco Roberto Fiorentini, direttore commerciale Filicori Zecchini, ha consegnato  a Rita Busalacchi la targa con il riconoscimento di Pasticcere Emergente 2018 . La pastry chef si è distinta “per talento, capacità, manualità e fantasia dimostrate, senza dimenticare le sue origini che l’hanno portata ad essere apprezzata in Italia e nel mondo dei grandi professionisti”.

AMPI

vwww.ampiweb.it

2018-11-07T09:03:22+00:00 29 ottobre 2018|