Armonia, la miscela Fairtrade di Filicori Zecchini alla prima edizione di MilanoCaffè

Alla prima edizione di MilanoCaffè, Filicori Zecchini e Fairtrade Italia presentano “Armonia in tazzina. Degustazione di miscele e brew per parlare di caffè e sostenibilità.”

QUANDO: Lunedì 1 ottobre 2018 dalle 17.00

DOVE: Cibus 104 | via Ripamonti 104, Milano

PARTECIPANTI: Francesca Arcuri (responsabile comunicazione) e Riccardo Bertato (trainer barista) per Filicori Zecchini; Elisa Carraro (responsabile comunicazione) e Giulia Camparsi (responsabile prodotto – caffè) per Fairtrade Italia

MilanoCaffè è un evento ideato da Comunicaffè. Interamente dedicato al mondo del caffè, nasce per promuoverne la cultura, rivolgendosi ad un pubblico di estimatori, consumatori curiosi e addetti ai lavori. Si terrà a Milano dal 1 al 3 ottobre e vedrà la partecipazione di 70 importanti realtà del settore.

La data di inizio, lunedì 1 ottobre, è stata scelta per celebrare la Giornata Internazionale del Caffè, istituita dall’Ico nel 2015 nel corso di Milano Expo; la manifestazione si svolgerà poi nell’arco di 3 giorni in diverse location a Milano e dintorni.

Proprio lunedì 1 ottobre, presso Cibus 104, Filicori Zecchini e Fairtrade Italia hanno organizzato un incontro per parlare di caffè Fairtrade e presentare Armonia, la nuova miscela Fairtrade di Filicori Zecchini, che verrà fatta degustare al pubblico presente in diverse estrazioni.

Armonia, la miscela Fairtrade di Filicori Zecchini

“Chi vive in armonia con se stesso vive in armonia con l’universo.” (Marco Aurelio)

Armonia, il nome di questa miscela, è stato scelto come sinonimo di equilibrio e compatibilità. Tale equilibrio va preservato attraverso un corretto sfruttamento delle risorse naturali, un equo compenso per il lavoro svolto dai produttori, che consenta loro uno sviluppo sostenibile. Solo così l’uomo può vivere in armonia in ogni ecosistema.

Esperienza del gusto

La miscela Fairtrade Armonia è un equilibrato accordo tra il gusto dell’Arabica colombiana, le note dei pregiati Robusta indiani e i migliori chicchi del Perù. Ha una crema dalla texture molto fine e un colore nocciola deciso. Il profumo è intenso con note piacevoli di cacao e frutta secca. Al palato il corpo è pieno con sciropposità medio-alta. L’acidità e l’amaro sono bilanciati e gli aromi sono di noci, cioccolato con note di brioche.

Caffè Fairtrade

Il commercio equo nasce negli anni ’70 proprio con l’importazione del caffè dal Sud America. In quegli anni, il prezzo del caffè continuava a scendere e i contadini non riuscivano a coprire neppure i costi di produzione. Così nacquero organizzazioni che, nel rispetto dei coltivatori, garantivano un prezzo equo.

I primi marchi di certificazione – poi confluiti in FAIRTRADE – nascono in Europa sul finire degli anni ‘80.

I caffè che compongono la miscela Armonia sono prodotti nel rispetto degli standard Fairtrade che si applicano, nel caso del caffè, alle organizzazioni di piccoli produttori, non alle piantagioni. Il 70-80% del caffè prodotto nel mondo è frutto del lavoro di famiglie organizzate in cooperative. Per queste, il problema principale è ancora la variabilità del prezzo del caffè. Obiettivo di Fairtrade è quindi garantire la stabilità economica e la possibilità di crescere, migliorare la produzione, investire. Per questo è stato stabilito il Prezzo Minimo Fairtrade, una soglia minima, indipendente dalle fluttuazioni del mercato, calcolata tenendo conto dei costi medi di una produzione sostenibile. Fairtrade, inoltre, paga alle cooperative produttrici il Premio Fairtrade, che finanzia progetti utili alla comunità.

Si tratta di una somma di denaro che si aggiunge al prezzo minimo, versata alle cooperative produttrici: 20 centesimi di dollaro per libbra di caffè convenzionale e 30 centesimi per libbra di caffè biologico. Di questi, almeno 5 centesimi devono essere investiti per il miglioramento della qualità o della produzione. Per il resto, i soci della cooperativa possono decidere come utilizzare le somme in progetti a favore della comunità: costruzione di scuole, ambulatori, corsi di formazione e borse di studio per i figli dei lavoratori.

Per quanto riguarda il packaging, il caffè Fairtrade si riconosce per la presenza del Marchio FAIRTRADE e delle dichiarazioni obbligatorie previste dalle regole Fairtrade per il packaging dei prodotti certificati.

2018-09-26T10:37:10+00:00 26 settembre 2018|